Archivio

Xplore Roma 2013

nessuna Festival Xplore nel 2014

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online

Gustavo Frigerio

gustavo

Il suo Laboratorio:

(Cliccate qui, per favore, o scorrete verso il basso)

gb

 

 

 

 

 

 

Gustavo Frigerio è attore e regista di teatro e di opera e dedica una parte del suo tempo all'insegnamento della pratica d'attore.

In tutto il suo lavoro porta avanti una ricerca personale che nel tempo si è articolata in forme diverse, ma ha sempre mantenuto il riferimento ad un teatro dei sensi, dove il calore dell'emozione e la chiarezza della forma sono tenuti in costante frizione. Al centro rimane il lavoro dell'attore e la ricerca di una verità di presenza anti-drammatica e anti-teatrale.

Il lavoro di insegnamento si organizza intorno ad una forte unità ed organicità di corpo e voce che permetta un flusso libero tra interno ed esterno, di immagini ed emozioni.

Ha insegnato: Theaterschool, Amsterdam; Studio al Porto, Rotterdam; Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi, Milano; Mouson Turm, Francoforte; Theatre des Arts, Parigi; Plesni Teater, Lubiana; Teatri des Artes Escenicas, Lima; De Bewegung, Anversa; I.A.L.S., Roma.

Dal 2000 tiene corsi regolari di interpretazione alla Ecole du Theatre des Tentureries a Losanna.

 

 

 

Charme LiquidoGustavo-WS 5871

Il lavoro è diretto ad aiutare le persone a sperimentare un modo di essere presenti a se stessi e agli altri, allo spazio e al tempo, in cui la decisione e l'accettazione volontaria di incidenti esterni crea un flusso armonico.

Questo approccio è basato sulla mia lunga formazione in tai chi chuan, contact improvisation, la respirazione e la voce con Zigmunt Molik e Grotowski, ed è destinato ad attori, ballerini, cantanti, ma anche a persone che sono alla ricerca di una integrazione personale del loro lato razionale e di quello istintivo.

Per sviluppare questo atteggiamento di accettazione  del momento "qui e ora" propongo una serie di strutture di improvvisazione di gruppo per esercitare il processo decisionale, il rapporto leader-follower, la fiducia e l’abbandono.

Il corpo impara a "pensare" senza l'interferenza della mente.
Così impariamo a sviluppare un ascolto musicale che diventa un modo musicale di pensare e di interagire con la realtà e l'immaginazione.

Gustavo-WS 5921L'obiettivo è quello di portare il gruppo ad un punto di libertà e fluidità in cui il singolo partecipante ritiene che le decisioni "sono state prese", collabora alla direzione del proprio "destino" arrendendosi completamente all'evento esterno. Il peso della responsabilità personale è alleggerito dalla composizione comune e ci si sente molto più liberi di esprimersi.

Quello che abbiamo creato insieme, esiste già da qualche parte fuori tra tutti noi. Dobbiamo imparare ad accettare che non siamo i "creatori", per essere pronti a ricevere la "grazia" del momento giusto.

Questo lavoro può aiutare a scoprire quanto piacere si può trovare a rilasciare il processo volontario della decisione individuale per abbandonarsi al flusso degli eventi.